FAQ: RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

MODA EDILE FAQ FINESTRE PVC BOLOGNA

  • I serramenti in PVC colorato si possono rovinare o scolorare al sole? MODA EDILE propone una vasta gamma di versioni di colore per poter soddisfare le più svariate richieste. Le colorazioni in massa sono bianco e sabbia (avorio) che non hanno bisogno di protezione con trattamenti, essendo il composto di PVC già studiato per una ottimale resistenza ai raggi solari. Altre colorazioni, tipo legno o tinte unite anche di gradazioni scure, sono ottenute con l'applicazione sui profili di un film acrilico che riproduce la colorazione desiderata. Questi film acrilici sono specificatamente studiati per uso all'esterno ed hanno caratteristiche di resistenza ai raggi ultravioletti ed alle intemperie in generale eccezionali. il sole non degrada in alcun modo questo tipo di prodotto, anche dopo anni di esposizione. I nostri fornitori utilizzano questo tipo di profili dal 1984, con grande successo e soddisfazione dei clienti. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Quanti anni può durare un serramento in PVC? Un serramento in PVC ha una durata praticamente illimitata. Se vengono effettuate le normali operazioni di manutenzione sugli organi di movimento della chiusura e se si conserva la superficie del profilo sufficientemente pulito da polveri e smog, gli infissi in PVC possono dare ottime soddisfazioni per tutta la vita. Le prime installazioni di finestre in pvc risalgono ormai a oltre 30 anni fa. La sostituzione di finestre quindi, dopo tale periodo, è dovuta solamente ad esigenze di ristrutturazione degli immobili, a soluzioni tecniche innovative. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Quanto tempo si impiega per sostituire le vecchie finestre con delle nuove in PVC MODA EDILE? Nel caso di una residenza media privata, di solito è questione di ore, mentre nel caso di opere di grande entità è questione di pochi giorni. Le finestre nuove vengono portate sul cantiere completamente vetrate. Si smonta la vecchia finestra, si colloca la nuova, si applicano i profili di rifinitura e si sigilla il serramento alla muratura. Le finestre in PVC MODA EDILE sono state studiate per sostituire con estrema facilità i vecchi serramenti, senza richiedere opere murarie. Infatti il sistema prevede la possibilità di montare il nuovo serramento sopra il telaio pre-esistente in legno o in metallo, senza doverlo togliere. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Quanto si può risparmiare sui costi di riscaldamento? A seconda della superficie della finestra. Rispetto alle vecchie finestre a vetro semplice, con le nuove finestre in PVC le perdite di calore possono ridursi anche del 40%. A questo scopo sono necessari dei vetri isolanti speciali. Anche con alcuni tipi di vetro isolante normale si possono ridurre i costi di riscaldamento in modo apprezzabile. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Si dice che viviamo nell'era della plastica. Non è una affermazione esagerata? No, in nessun caso. I materiali sintetici e in particolare le materie plastiche vengono perfezionati ogni giorno di più. Al giorno d'oggi i materiali plastici possono essere considerati più duri e più resistenti al calore e al freddo estremo rispetto al ferro, e inalterabili nel tempo. L'industria dell'automobile, le tecniche dell'ecosistema, la medicina, ecc., non possono essere immaginate senza le materie plastiche. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Può una finestra portare il suo contributo all'architettura? Certo! e in forma determinante. All'interno dell'abitazione risponde essenzialmente al gusto estetico personale ed evidenzia se la casa o l'appartamento sono strutturati bene, se si integra armoniosamente con gli arredi. All'esterno, le finestre possono caratterizzare le facciate, isolarle o renderle speciali. Possiamo determinare il carattere di una casa per mezzo di grandi finestroni, di facciate vetrate, di finestre o persiane con estetica o forma particolare. E questo vale naturalmente sia per costruzioni nuove sia per edifici antichi e ristrutturati. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Perché il tema dei serramenti è diventato così importante? Aspetti quali il comfort, i costi economici, l'aspetto e il prestigio di una casa, sono in stretta relazione con le finestre. Grazie ai serramenti in PVC, le prestazioni fisiche della costruzione acquistano un significato importante. I rumori esterni, l'attenzione ai consumi energetici, l'ansia delle sicurezza, il desiderio di rivalutazione della casa, sono aspetti che rendono la finestra un elemento fondamentale della costruzione. I serramenti di PVC MODA EDILE consentono di ottenere il miglior risultato su tutti questi fronti. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Tutto il mondo parla di riciclaggio. Cosa succede con il PVC a questo riguardo? Attualmente si stanno studiando e preparando diverse possibilità di riciclaggio, fino ad arrivare a riprodurre il materiale di origine. Da molto tempo gli sfridi ottenuti dalla produzione dei serramenti vengono nuovamente introdotti nel ciclo di produzione del materiale, anche se non vengono riutilizzati per la produzione di profili principali per finestre. Tutti gli scarti di PVC, non più utilizzabile, essendo una materia termoplastica, sono facilmente riciclabili con il medesimo processo di trasformazione per l'ottenimento di manufatti estrusi, di diverso utilizzo ed applicazione. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si differenziano i vari materiali utilizzati nella costruzione di finestre riguardo l'isolamento termico? Il PVC e il legno sono buoni materiali per l'isolamento termico poiché sono caratterizzati da una conducibilità termica estremamente bassa. Al contrario, la conducibilità termica dell'alluminio è 1000 volte superiore. Oltre al materiale e alla forma dei profili, anche il tipo di vetro applicato alla finestra ha un ruolo molto importante. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Che cosa è esattamente il PVC? Il cloruro di polivinile, o il PVC, è una materia termoplastica, prodotta partendo da materie prime naturali, sale e petrolio. Il PVC in polvere si ottiene al termine di varie fasi di trasformazione. Il PVC è una delle materie plastiche più adattabili, più economiche e più diffuse ed è dotato di resistenza molto elevata. DOMANDE FINESTRE PVC
  • In quale campo delle costruzioni si impiega il PVC? il PVC è qualificato soprattutto come materiale da costruzione. Il PVC si usa normalmente per tubi, rivestimenti esterni, tetti, pareti divisorie interne, tubi per cavi, nonché, naturalmente, per finestre e tapparelle. La sua durabilità, le sue prestazioni tecniche ed il carattere economico del suo impiego, la facile industrializzazione dei prodotti finiti sono ragioni che ne determinano il successo. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Tutte le materie plastiche sono uguali? No, il principale vantaggio delle materie plastiche consiste precisamente nel poter essere fatte "a misura" dell'applicazione per le quali sono previste. Una piccola modifica nella costruzione molecolare può produrre grandi cambiamenti delle proprietà. Per questo, precisamente nei profili di PVC per finestre, un tipo di "mescola" non è mai uguale ad un altro tipo di "mescola". Anche tra i nostri prodotti possiamo ricordare che già il PVC dei serramenti ha caratteristiche molto più "nobili" rispetto al PVC degli avvolgibili proprio perché le caratteristiche prestazionali dei due prodotti sono completamente diverse. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Il PVC è cancerogeno?? Si è diffusa l'idea che il PVC sia cancerogeno soprattutto relativamente alla non corretta informazione degli Ambientalisti. Bisogna chiarire che il PVC è cancerogeno quando si presenta nella forma di "monomero" (forma liquida e gassosa); già in forma di polimero e quindi molto prima della lavorazione risulta innocuo. D'altronde dobbiamo sfatare completamente il problema per i serramenti in PVC pensando che tutto la nostra vita quotidiana è circondata dalla plastica, per cui l'apporto dei serramenti è da considerarsi quasi nullo. Se la stessa fosse cancerogena sarebbe stata bandita ovunque. Possiamo infatti affermare che viviamo nell'era della plastica. I materiali sintetici e in particolare le materie plastiche vengono perfezionati ogni giorno di più. L'industria dell'automobile, l'industria alimentare, le tecniche dell'ecosistema, la medicina, ecc., non possono essere immaginate senza le materie plastiche. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Ma il PVC è ecologico?? è riciclabile?? Proprio per andare contro tendenza al concetto diffuso di materiale dannoso ed inquinante, si tende a comunicare il PVC dei serramenti in simbiosi con i concetti di Ecologia ed Ambiente. Comunichiamo infatti che il PVC delle finestre MODA EDILE è riciclabile, non emette sostanze tossiche e nocive ed è prodotto con un basso consumo energetico. Per quanto riguardo il riciclaggio possiamo affermare che tutti gli scarti di PVC essendo lo stesso una materia termoplastica, sono facilmente recuperabili con il medesimo processo di trasformazione per l'ottenimento di manufatti estrusi, di diverso utilizzo ed applicazione. Nel nostro processo industriale gli sfridi della lavorazione vengono raccolti da un consorzio dedicato. Di riciclaggio possiamo anche parlare relativamente al prodotto finito. In Germania, dove il serramento in PVC è stato introdotto più di trenta anni fa stanno già affrontando il problema dello smaltimento di vecchi serramenti e si è organizzato un consorzio con un impianto adeguato che riesce a separare i vari materiali che compongono una finestra finita (PVC, Ferro, Vetro) riuscendo quindi ad ottenere materie prime reinseribili nei processi industriali. Non da trascurare neanche il concetto di basso consumo energetico, soprattutto di questi tempi. Si intende quindi la bassa energia necessaria nell'intera filiera per ottenere un profilo di PVC rispetto ad un profilo di alluminio e/o legno. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Sono tutte uguali le finestre in PVC? No. Perfino le finestre di aspetto esterno simile, possono essere al loro interno totalmente differenti. La qualità del materiale, la resistenza, la durata, la lavorazione e la qualità di trasformazione, si differenziano nello stesso modo della struttura dei profili e dei sistemi di tenuta. Relativamente ai profili utilizzati da MODA EDILE, si può evidenziare la brillantezza superficiale preferita all'opacità, lo spessore delle pareti esterne (min. 3mm.), e le caratteristiche tecniche riassunte nel presente sito. Il sistema di profili è comunque una componente per il successo del prodotto finito. Un assemblaggio della finestra a regola d'arte, la componentistica utilizzata e la corretta installazione nella costruzione sono altri ulteriori fattori determinanti. Il serramento è infatti un prodotto che acquisisce fungibilità solamente dopo l'installazione. Non ci stancheremo mai di dire che una buona finestra mal installata può perdere tutte le sue proprietà, intendendo sia agli aspetti tecnici di isolamento e più semplicemente di funzionamento, sia le proprietà estetiche. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si comportano i serramenti in PVC in caso di incendio?? Le finestre realizzate con profili in PVC offrono delle caratteristiche di grande efficacia per la protezione contro gli incendi. Il PVC per serramenti è difficilmente infiammabile, secondo la norma DIN 4102. Non è autocombustibile e non si incendia se non è a contatto diretto con le fiamme. La partecipazione attiva in un incendio è un'ipotesi da scartare. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si comportano i serramenti in PVC con il fenomeno della condensa?? Una delle peculiarità con cui vengono venduti i serramenti in PVC è "l'assenza di condensa". E' necessario però fare delle precisazioni opportune; nel nostro catalogo infatti comunichiamo che "le finestre MODA EDILE scongiurano la formazione di condensa in normali condizioni abitative grazie alla bassa conducibilità del PVC". Per capire il fenomeno, ed i limiti dello stesso, è necessario infatti comprendere prima cos'è la condensa. Definizione Fisica di Condensa: l'aria che ci circonda è costituita da un miscuglio di elementi e da una certa quantità di vapore acqueo che si forma a causa dell'evaporazione, presente in natura, dell'acqua. L'aria assorbe vapore acqueo, fino al punto di diventare satura, maggiormente a temperature elevate, poiché aumenta il suo volume. Avremo allora una "umidità relativa" alta, che sarebbe la percentuale di vapore d'acqua contenuto nell'aria (lo strumento che permette di rilevarla è l'igrometro). Raffreddandosi l'aria riprende il suo volume originale e quindi viene espulso il vapore che, qualora il raffreddamento sia molto rapido, come può esserlo l'impatto contro una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d'acqua. Queste gocce, che si depositano sulla superficie fredda, sono dette anche rugiada, perché la temperatura alla quale avviene questa trasformazione è detta temperatura di rugiada ed il punto in cui inizia è pure definito punto di rugiada. Il fenomeno condensa si osserva più evidente sui materiali molto compatti, cioè non porosi, come superfici metalliche, vetri, specchi, ceramiche e simili, mentre nel caso di materiali porosi (mattoni, intonaci quando non plastificati, legni se non protetti da vernici a poliestere, tessuti, ecc.) il fenomeno è molto meno evidente. Tutto questo lo si può constatare quando si cucina o si fa la doccia; la quantità di vapore che si produce forma condensa che appare e resta visibile sui vetri dei serramenti, sugli specchi, sulle ceramiche e sugli accessori metallici del bagno, ma non sulle pareti intonacate. In un'abitazione le finestre sono sempre le superfici più fredde della stanza, per questo la condensa si forma prima su di esse. Non esistono finestre che abbiano la stessa temperatura della parete del muro. Si capisce quindi che la condensa è un fenomeno naturale che dipende dalla percentuale di umidità dell'aria e dalla differenza di temperatura dei materiali. Da questo punto di vista il serramento in PVC risulta ideale sia perché materiale "caldo" a bassa conducibilità (differente dall'alluminio), sia perché anche la formazione di umidità non gli crea alcun danno (differente da serramenti in legno). Ci possono essere però dei casi limite in cui anche nel serramento in PVC si possono evidenziare le cosiddette "goccioline" di condensa; si tratta quindi di eccessiva umidità relativa che si condensa sulla superficie più fredda. Bisogna far notare però che quasi sempre tali goccioline si presentano non tanto sulla superficie dei profili, quanto nella parte più fredda del serramento rappresentata dal vetro e più in particolare nella parte perimetrale dello stesso dove si riduce il suo isolamento per effetto della canalina distanziatrice. I fattori determinanti l'eccesso di vapore d'acqua disciolto nell'aria possono essere sintetizzati in condizioni climatiche, abitative, strutturali. Quale soluzione adottate?? Una corretta ventilazione per sostituire l'aria interna umida con aria esterna più secca. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si comporta il serramento in PVC dal punto di vista acustico? Il valore di isolamento acustico si determina verificando la differenza tra il rumore esterno e il silenzio interno. Parliamo quindi di "Comfort" abitativo perché il serramento in PVC protegge l'abitazione dai rumori esterni. I fattori che influenzano l'isolamento acustico, oltre alla ermeticità, sono la sezione dei profili (spessore), la quantità di camere presenti su un profilo, il numero delle guarnizioni ed il tipo di vetro. Tra tutti gli elementi citati il vetro è l'elemento che maggiormente determina la prestazione acustica del serramento; per migliorare la prestazione dello stesso si possono aumentare gli spessori delle lastre (la massa interrompe l'onda sonora), cambiare lo spessore della lastra interna ed esterna (barriera per frequenze diverse), aumentare la camera di aria possibilmente senza scendere sotto i 16mm, inserire del gas acustico nella camera, o adottare vetri speciali. Quando questa prestazione acustica richiesta è notevole, è necessario adottare anche particolari tecniche di posa in opera (es: applicazione di "blocoband" perimetrale cioè gomma autoespandente a cellule chiuse) E' opportuno far presente comunque due fattori: 1) che la curva di abbattimento acustico (misurata in db) è una curva logaritmica: cioè ogni 3 decibel il valore del rumore raddoppia. 2) che ogni test acustico fatto in laboratorio difficilmente può essere ripetuto in cantiere per le variabili che agiscono ed influenzano una prova in un ambiente aperto e nell'attacco alla struttura architettonica; è necessario quindi impegnarsi su prestazioni acustiche teoriche (di laboratorio) e non in cantiere. Per quanto riguardo il serramento MODA EDILE, l'abbattimento acustico standard è di 32db con vetro 4/15/4. Cambiando vetro si possono raggiungere anche i 45db. Mentre si consiglia il serramento 3D (telaio 76mm, 3 guarnizioni) per prestazioni acustiche maggiori. Ricordiamo il serramento Archimede 302 che di standard raggiunge una prestazione acustica eccezionale (40db). Tale risultato è garantito dal doppio giunto aperto centrale, dalla guarnizione acustica di battuta interna, dalla camera di 20mm e dalla sigillatura del vetro. DOMANDE FINESTRE PVC
  • E' migliore un serramento a giunto aperto o un serramento a due guarnizioni?? Il sistema di giunto aperto prevede l'assenza della guarnizione esterna e la presenza di una guarnizione centrale "a pinna" con la conseguente realizzazione di una "camera di decompressione". Il funzionamento del giunto aperto consiste nella progressiva chiusura del giunto centrale man mano che la pressione dell'aria agisce sulla guarnizione a pinna. Tale sistema è tipico dei serramenti in alluminio ed è un sistema nato quando non esisteva la ferramenta a nastro che chiude su tutto il perimetro dell'anta stessa (tipica dei serramenti di alluminio). Questa premessa fa capire come nei sistemi di PVC, con montaggio di ferramenta perimetrale, il giunto aperto inteso come tale non sia assolutamente necessario. Ciò è dimostrato dalle prestazioni tecniche dei serramenti stessi (tenuta aria/acqua/vento) che si presentano ai massimi livelli sia nei sistemi a giunto aperto che nei sistemi a due guarnizioni. Oltre quindi alla non superiorità tecnica, i serramenti a giunto aperto (o guarnizione centrale) risultano esteticamente più invasivi e di difficile pulizia nella parte interna. E' da notare inoltre che molti sistemi in PVC che adottano il giunto aperto per richieste di mercato, adottano in realtà un sistema di guarnizione centrale non a pinna morbida che non permette assolutamente il funzionamento del giunto aperto come sopra descritto. MODA EDILE offre il sistema 3D che è corretto chiamare a tre guarnizioni e non a giunto aperto. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Sono importanti le camere nei profili di PVC?? I sistemi di PVC adottano ormai tutti i profili a minimo 3 camere. Si iniziano ad adottare, soprattutto nel Nord Europa profili a 4 o 5 camere. Dal punto di vista tecnico si migliora la prestazione sia termica che acustica, ma è da far presente i limiti di questo sviluppo nel nostro mercato. Più precisamente i valori di isolamento termico tra un profilo a tre camere, rispetto ad un profilo a 5 camere passano da 1,7 W/m²K a 1,3 W/m²K. Il miglioramento è dovuto non solamente alle camere, quanto soprattutto che più camere vengono inserite su profili di sezione maggiorata (da 60mm a 76mm). Tale miglioramento, in ogni caso, ha effetti minimi per i nostri climi considerando inoltre che il vetro copre la maggior parte della superficie del serramento e quindi determina la prestazione media. Come aspetto negativo, dobbiamo far presente che i profili multicamera hanno ferri di rinforzo piccoli rispetto alla massa di PVC; ciò comporta problematiche di stabilità per dimensioni grandi (vedi portefinestre) e per profili di colore scuro. Quindi ciò che è di tendenza in Nord Europa difficilmente si riesce ad applicare in Italia dove prevalgono colori scuri e finestre di dimensione maggiore (a due ante ecc.) DOMANDE FINESTRE PVC
  • Ci possono essere problemi di infiltrazione su serramenti in PVC?? I serramenti in PVC MODA EDILE offrono la massima protezione contro intemperie: un'efficacissima tenuta alle infiltrazioni di aria e di acqua battente è assicurata dal perfetto sistema di guarnizioni in gomma applicando lungo tutto il perimetro del telaio e del battente. Non si può parlare però di ermeticità: il serramento è progettato per poter drenare l'acqua di infiltrazione tramite delle apposite asole di scarico e di ventilazione/decompressione. E' opportuno quindi verificare periodicamente che tali drenaggi non siano ostruiti sia nella parte interna (sporcizia, polvere, truccioli di lavorazione) che nella parte esterna (truccioli, foglie, neve ecc.) DOMANDE FINESTRE PVC
  • Il ferro di rinforzo è necessario? Il profilo di PVC termosaldato agli angoli di per sè non è strutturale. Un serramento in PVC, quindi risponde alle esigenze strutturali grazie ai rinforzi metallici inseriti al suo interno, alla ferramenta perimetrale di movimentazione ed al vetro opportunamente tassellato nel perimetro ("caricato"). Il rinforzo è di ferro zincato e varia di spessore da 1,2 a 2mm a seconda delle dimensioni. MODA EDILE adotta il ferro di rinforzo su ogni profilo. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si può costruire una finestra con protezione contro scasso?? I serramenti in PVC, grazie al rinforzo perimetrale, ed alla elasticità intrinseca al materiale stesso, risultano più resistenti allo scasso. Per migliorare la prestazione normale, si possono adottare degli accorgimenti nella ferramenta applicando degli incontri in acciaio per l'alloggiamento dei nottolini "a fungo" già presenti di serie. Si consiglia comunque di non aumentare in maniera eccessiva i punti di chiusura antiscasso (consigliati 2 punti) in quanto gli stessi induriscono la manovra di apertura e chiusura della maniglia. Bisogna inoltre far presente che quando si parla di antieffrazione non ci si confonda con sistemi blindati. Ogni accorgimento adottato può solamente rallentare l'effrazione (periodo di scasso) e non evitarla completamente. DOMANDE FINESTRE PVC
  • In quali colori sono disponibili i serramenti in PVC? I profili in PVC sono prodotti soprattutto nella versione bianca. Ci sono delle aziende che propongono anche colore avorio chiaro o grigio chiaro in massa cioè pigmentando la materia prima. Si capisce quindi che non sono realizzabili profili colorati in quanto non è possibile garantirne la stabilità del colore nel tempo. Mentre infatti viene comunemente accettato dal mercato lo scolorimento di un serramento. La garanzia che viene data sulla stabilità del colore è un viraggio inferiore al grado 3 della scala dei grigi secondo normativa. Ciò significa, per semplicità, che un serramento di dieci anni affiancato a un serramento nuovo evidenzia una colorazione leggermente diversa, ma il degrado è minimo, uniforme (non a macchie) e non percepibile se non vengono affiancati prodotti diversi. Il serramento in PVC potrebbe essere anche verniciato, ma il processo risulta costoso e non facilmente garantibile. Inoltre si può dare colore ai profili per mezzo del rivestimento degli stessi o applicando copertine in alluminio verniciate. MODA EDILE non presenta in gamma una serie con copertine in alluminio e quindi adotta i profili con rivestimento. La tecnica del rivestimento comporta la scelta tra una gamma limitata di colori/soluzioni. E' opportuno conoscere il ciclo di rivestimento per capire i limiti quantitativi per poter offrire colori fuori standard. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Cos'è la pellicola di rivestimento Renolit? La finitura delle superfici avviene con l'applicazione "a caldo" di un film acrilico. Nel procedimento a caldo si usa un nastro di PVC su cui sono riportate, con un sistema le venature tipiche del legno; a queste sono aggiunte, per rendere ancora più evidente la somiglianza con il modello originale, anche delle goffrature di impatto tattile e visivo davvero piacevole. Il film è un multistrato di circa 200 micron di spessore, con una ottima resistenza agli agenti atmosferici ed ai raggi solari. Lo strato più esterno è costituito da un film trasparente di PMMA (polimetilmetacrilato) che apporta una ottima resistenza agli agenti atmosferici ed ai raggi UV. L'adesione tra pellicola ed estrusi avviene per incollaggio tramite colla poliuretanica. L'adesivo viene spalmato sia sull'estruso sia sul film acrilico e viene attivato con un leggero preriscaldamento; i due elementi vengono immediatamente posti a contatto attraverso lo svolgersi automatico della bobina con il film, e fatti aderire per compressione facendoli passare contemporaneamente sotto una serie di rulli. Il PMMA può essere impiegato fino a 90°C/100°C, senza che si registri la perdita delle sue proprietà fisico-meccaniche. La pellicola Renolit risulta anche riparabile nel caso di lesioni quali scalfiture e graffi quasi come avviene per il legno. La stessa garanzia del prodotto prevede che in caso di danneggiamento, se lo stesso può essere riparato con tecniche previste, il prodotto non venga sostituito. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Che tipo di manutenzione necessita una finestra in PVC??? E' questo il campo in cui l'espressione "facilità di manutenzione" trova pienamente senso. Una finestra MODA EDILE, costruita a regola d'arte, non necessita di particolari manutenzioni per conservarla a lungo in perfetta efficienza e funzionalità. Di tanto in tanto, dovranno essere lubrificati i particolari in movimento della ferramenta di chiusura e le guarnizioni di battuta per mantenerle morbide ed efficienti. MODA EDILE offre per questo uno speciale kit per la pulizia e la manutenzione delle finestre. Dobbiamo ricordare che l'evoluzione dei sistemi di ferramenta e soprattutto i sistemi di alza-anta che facilitano la chiusura e fanno "riposare" l'anta in fase di chiusura, hanno eliminato completamente le manutenzioni periodiche (registrazioni). DOMANDE FINESTRE PVC
  • Come si puliscono le finestre in PVC?? La perfetta superficie liscia del profilo della finestra MODA EDILE ammette meno sporcizia secca, umida o aggressiva di una finestra screpolata o goffrata. Normalmente è sufficiente utilizzare un detergente delicato per la pulizia domestica abituale. Dobbiamo quindi evidenziare come la superficie dei profili rivestiti trattiene maggiormente lo sporco, ma le goffrature leggere della pellicola Renolit permettono comunque una agevole pulizia differentemente della finitura goffrata direttamente nel pvc di altre aziende che per la profondità degli incavi e la porosità del materiale risultano di difficile pulizia. DOMANDE FINESTRE PVC
  • Quali sono i prodotti da non utilizzare nella pulizia dei serramenti? I serramenti in PVC non richiedono uso di particolari prodotti per la pulizia. Vanno evitate assolutamente tutte le sostanze chimiche come solventi, diluenti, acetone, acetati, poiché possono rovinare anche in maniera grave la superficie dell'infisso. L'alcol non può essere usato. E' preferibile in ogni caso usare dei normali detergenti, comunemente usati della casa. DOMANDE FINESTRE PVC
  • I serramenti bianchi arrivano sempre sporchi e macchiati di nero, perché? Il fenomeno sopraesposto è dovuto al fatto che i profili di PVC dopo l'estrusione mantengono una carica elettrostatica che raccoglie la polvere provocando l'effetto "sporco". E' sufficiente una prima pulizia con detersivi non agressivi (acqua e sapone) per eliminare questo effetto elettrostatico. DOMANDE FINESTRE PVC

© Copyright 2002-2013 MODA EDILE
FAQ FINESTRE BOLOGNA
Assistenza Tecnica dal Progetto alla Posa

dalla descrizione degli avvolgibili in pvc alluminio acciaio legno alla descrizione generale delle porte finestre certificate a norma di legge

faq finestre bologna